La città di Catania

La città di Catania è situata nel sud-est della Sicilia, sulla costa bagnata dal mar Ionio, a soli venti minuti dal vulcano attivo più alto d’Europa, l’Etna (e il suo Parco) e da Taormina, “la perla dello Ionio”. Katane fu fondata dai Greci nel 729 a. C., e conquistata dai Romani nel 263 d.C..

 

Vestigia della prosperità del dominio greco e romano contemplano il teatro, l’anfiteatro e le terme, mentre le chiese e il castello testimoniano il passaggio di Arabi, Normanni, Svevi e Aragonesi. Il Castello Ursino, costruito dall’Imperatore Federico II di Svevia nel XIII sec., è oggi sede del Museo Civico.
Catania fu distrutta nel 1693 da un violento terremoto e subito ricostruita su progetto di G. Lanza, Duca di Camastra, realizzato dall’architetto siciliano G. B. Vaccarini, discepolo del Bernini di Roma. Lo stile del Vaccarini è ancora oggi riconoscibile nel Barocco del centro storico, dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.

La città di Catania a 360°

Guarda il video ed esplora Catania a 360° (ruota le immagini con il mouse)

Cosa fare e cosa vedere a

CATANIA

Per il vostro prossimo viaggio avete deciso di visitare la costa orientale della Sicilia?

Allora atterrerete di sicuro all’aeroporto di Catania. Quasi tutti decidono di dirigersi direttamente a Taormina o a Siracusa, ma se avete un po’ tempo, Catania merita davvero un giorno del vostro viaggio!

Per aiutarvi ad organizzare il vostro soggiorno in città, ho messo su questa guida delle migliori cose da vedere a Catania e dintorni. Alla fine di questo articolo, troverete anche un elenco dei miei alloggi preferiti, a seconda del vostro budget.

 

Adesso, è arrivato il momento di pianificare il vostro viaggio, quindi, quali sono le migliori cose da fare a Catania?

Tabella dei Contenuti

Visitare Catania: I più importanti luoghi di interesse

Se all’aeroporto avete preso un’auto a noleggio e desiderate visitare la città, dovrete prima risolvere il problema del parcheggio. Trovare un parcheggio nelle più grandi città della Sicilia è spesso una vera sfida. E lo stesso si può dire nell’abituarsi allo stile di guida Siciliano! Fa parte del folclore locale x)

La cosa migliore da fare in questo caso è di trascorrere una notte in un hotel che abbia un servizio di parcheggio.

Una volta risolto il problema del parcheggio, visitare Catania può essere interamente fatto a piedi.

Piazza del Duomo

Iniziate recandovi in piazza del Duomo, che è (come in qualunque posto della Sicilia) il cuore della città.

Proprio al centro della piazza, potrete ammirare l’emblema della città: la Fontana dell’Elefante. Questa fontana raffigura un elefante scolpito nella lava nera, sopra il quale si erige un obelisco egizio. La leggenda narra che questa statua abbia il potere di placare l’ira del vulcano Etna.

In questa piazza, potrete anche ammirare il Palazzo del Municipio di Catania.

Il Duomo Di Catania (La Cattedrale di S. Agata)

Alle spalle della fontana, c’è la Cattedrale di Catania, che può essere visitata gratuitamente in qualunque giorno della settimana.

La sua facciata esterna è veramente splendida, realizzata interamente in marmo bianco, mentre il suo interno è dedicato a Sant’Agata, una giovane vergine torturata dopo aver rifiutato le attenzioni amorose di un prefetto romano.

Questa Martire Cristiana è divenuta la santa patrona della città, e viene celebrata ogni 5 febbraio durante la festa di Sant’Agata. Le sue reliquie sono custodite all’interno della cattedrale.

Nella cattedrale, è possibile anche vedere la tomba di Vincenzo Bellini, il famoso compositore classico. Nato a Catania nel 1801, è l’autore di tantissime opere, tra cui anche la “Norma”, il suo più famoso capolavoro.

La pescheria

Proprio dietro la piazza del Duomo, fate una passeggiata al mercato del pesce, noto anche come la Pescheria. Ma fate attenzione, si tratta di un vero mercato all’antica!

Vi ritroverete a camminare tra pesci spada decapitati, aragoste vive, sardine e acciughe. I pesci vengono svuotati davanti ai vostri occhi e potreste ritrovarvi di conseguenza a vedere sangue ed acqua.

Adiacente a La pescheria potrete trovare un mercato un po’ più classico, famoso per la sua vasta scelta di formaggi ma anche – caratteristica forse meno allettante – per la vendita di carcasse di animali e teste di pecora, corna incluse!

I mercati si svolgono ogni mattina nei giorni feriali.

Via Etnea

Da piazza del Duomo, prendete da Via Etnea, la via principale di Catania. Esatto, il nome di questa via proviene dalla visione che offre. Infatti, alla fine della strada, se il tempo sarà sereno, potrete ammirare la sagoma del famoso vulcano che i turisti di tutto il mondo adorano: l’Etna.

Mentre vi trovate qui, potrete fare shopping presso i tanti negozi di Via Etnea, o bere un caffè mentre vi godete un pasticcino!

Piazza dell’Universita

All’estremità sud di Via Etnea, è presente la Piazza dell’Università.

Questa piazza è circondata da due magnifici palazzi posti uno di fronte all’altro: il Palazzo dell’Università che ospita l’antica università ed il Palazzo San Giuliano. Entrambi i palazzi presentano delle splendide facciate e bei cortili interni. Non esitate ad entrare nell’università per poterli ammirare.

Cose da vedere: I quattro lampioni, per i quali, ognuno di essi rappresenta un avvenimento leggendario di Catania.

Villa Bellini

Dovreste assolutamente vedere i giardini di Villa Bellini, uno dei posti da visitare a Catania perfetti per godersi un po’ di venticello fresco, riposare o fare un picnic.

Il parco, che si trova in Via Etnea, è aperto fino alle 22:00. Potrete passeggiare tra i suoi grandi alberi e le sue molteplici fontane o semplicemente sedervi su una panchina all’ombra.

Il posto è veramente piacevole, con un parco giochi dedicato ai bambini (nel caso abbiate bambini!). Qui vengono regolarmente organizzati eventi e concerti.

Potete anche approfittare dell’occasione per visitare Villa Bellini (se sarete abbastanza fortunati da trovarla aperta).

Via Crociferi

Via Crociferi è la seconda strada che dovrete visitare durante il vostro viaggio a Catania. Potrebbe tranquillamente essere chiamata “La Strada delle Chiese”, dato che è possibile ammirare non meno di 4 chiese lungo la via.

Ecco le chiese che potrete visitare qui:

  • La chiesa di San Francesco: da visitare per i suoi giganteschi candelabri
  • San Benedetto, si dice che sia stata costruita in una notte
  • Chiesa di San Benedetto, dedicata a San Benedetto
  • Chiesa di San Giuliano
  • Chiesa di San Nicolo all’Arena: certamente non la più bella, dato che la sua costruzione non fu mai terminata.

Se volete vedere le chiese, dovrete tenere a mente che la maggior parte di esse è aperta solamente al mattino.

L’attrazione assolutamente da vedere di Via Crociferi è senza dubbio l’ex monastero benedettino di San Nicolò l’Arena, che oggi ospita una parte dell’università. È il 2° edificio più grande d’Europa, e potete visitarlo sia liberamente che con una guida turistica.

Potrete leggere maggiori informazioni sugli orari e sul biglietto d’ingresso sul  sito ufficiale del monastero.